Gillette uomini & #metoo

Uno spot gillette senza nemmeno un rasoio? E dove sta il meglio di un uomo? Nelle sue azioni!

Tutti quelli che hanno visto la tv prima del grande fratello si potranno ricordare lo spot Gillette, una delle marche di rasoi universalmente più famose. Era una pubblicità per gli uomini fatta da uomini con uno slogan che divenne un vero e proprio tormentone. Gillette il meglio di un uomo. Simile in tutto il mondo specialmente per quanto riguarda il significato: il meglio per un uomo è un rasoio gillette. Tutto vero, prima dell’avvento dell’epoca del #metoo

É stato presentato un nuovo spot che ci racconta le nuove priorità del mondo maschile. Non sono presentati come di solito gli strumenti per radersi ma sono presentati degli esempi da seguire. Viene rappresentata e mostrata una mascolinità tossica, che si spera superata, scene di abusi sulle donne e molestie. Ma oggi, in piena epoca #metoo il meglio è sicuramente qualcosa di diverso.

Procter & Gamble, proprietaria del marchio Gillette, non è la prima volta che ci propone campagne innovative e impattanti. Basti pensare che partecipa con i propri dipendenti alle parate del Pride. E come non citare lo spot Pantene #dad-do in cui sono immortalati giocatori di football americano con le proprie figlie dal titolo Strong is beautiful (forte è bello).

Nello spot Head & Shoulders, altro marchio della Procter & Gamble ci viene mostrato il freestyler americano Gus Kenworthy che ci racconta come porta il peso della comunità lgbt con una bandiera sulle spalle (è lo stesso ragazzone che baciò in diretta tv il suo compagno)

Nello spot sono presentati gli atteggiamenti sbagliati del passato, le risate per le situazioni che creano imbarazzo alle donne, le cose perdonate con la frase “Sono ragazzi, lasciateli fare”. Detto questo è normale che ora si picchino e si comportino male con gli altri. Dopo tutte queste sequenze vengono presentati gli atteggiamenti che è giusto tenere soprattutto in presenza di bimbi. C’è un padre che interviene durante una lite, un altro che aiuta un ragazzo che viene inseguito da dei teppisti: ci viene mostrato un padre molto presente e sicuramente un uomo che difende le donne.

La cnn però ci segnala che le razioni a questo video sono state opposte. Considerato innovativo da alcuni per altri invece è considerato troppo di propaganda femminista. I secondi sono già sul piede di guerra, minacciando di boicottare i prodotti della compagnia.

Ma Pankaj Bhalla, direttore della sezione Nord America del brand, si aspettava questo genere di reazioni e confida che gli uomini vengano ispirati dai modelli giusti proposti in questo spot e inizino a trattare gli altri con rispetto.

Potete scoprire di più sul sito dedicato thebestmencanbe.org.

Condividi:

Commenta articolo

Date/time:
Categories: Communication